Global Thinking Foundation

La Fondazione “GLOBAL THINKING FOUNDATION”, nasce in data 19 aprile 2016, per iniziativa di Claudia Segre, nel ricordo di Angelo Renato Chiodi, con lo scopo di aiutare giovani studenti dotati di talento ad intraprendere percorsi professionali in cui vi sia la combinazione di qualità umane e professionali e per diffondere i principi di educazione finanziaria e di “cittadinanza economica” tra studenti e investitori.

Come precisato nell’articolo 2 dello Statuto della Fondazione, quest’ultima si propone di perseguire esclusivamente finalità di pubblica utilità e di solidarietà sociale; in particolare, ha per oggetto:

  • l’erogazione di borse di studio per studenti in possesso di requisiti di merito nel campo dell’economia e della finanza, come – di volta in volta – stabilito dal consiglio di amministrazione; i criteri per l’assegnazione delle borse di studio includono la media delle votazioni conseguite dal candidato, il reddito della famiglia, il numero di figli facenti parte del nucleo familiare, e altri meriti particolari, come – di volta in volta – stabiliti dal consiglio di amministrazione della Fondazione con apposito regolamento;
  • la diffusione della conoscenza e la promozione di attività di elevazione civile, storica, culturale, artistica e di tutela dei diritti civili;
  • attività di beneficenza;
  • attività accessorie a quelle di cui ai punti precedenti, in quanto integrative delle stesse, purchè nei limiti consentiti dalla legge.

Per realizzare i propri obiettivi, la Fondazione individua progetti attuabili a breve, medio e lungo termine.

I progetti vengono esaminati da un comitato scientifico, costituito da persone di esperienza e prestigio nei settori dell’economia e della finanza che portano quindi la loro esperienza e autorità nei settori specifici.

 

II – I PROGETTI DELLA FONDAZIONE

Relativamente ai fondi da impegnare nei progetti, si precisa che gli stessi verranno sviluppati in base ad un budget che sarà esaminato periodicamente dagli organi sociali e amministrativi della Fondazione e che terrà conto delle diverse tempistiche di spesa secondo i tempi di sviluppo dei progetti stessi.

PROGETTI A BREVE TERMINE:

Nel breve periodo, a partire già dall’anno in corso, la Fondazione prevede di istituire 2 tipologie di borse di studio:

  • borse di studio erogate dal MIUR, nell’ambito del progetto I Fuoriclasse della Scuola”;
  • borse di studio da euro erogate da Eraclito 2000.

Progetto “I Fuoriclasse della Scuola”

Quanto alle borse di studio intitolate ad Angelo Chiodi, le stesse sono inserite nell’ambito del progetto “I Fuoriclasse della Scuola”; detto progetto è collegato ad un Protocollo d’Intesa siglato tra MIUR e la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio dell’ABI , mirante a valorizzare i giovani talenti della scuola italiana attraverso il contributo di donazioni filantropiche operate da fondazioni e da privati cittadini. Il progetto “I Fuoriclasse della Scuola” si rivolge agli studenti dell’ultimo triennio delle scuole secondarie di II grado vincitori di alcune delle competizioni elencate nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze del MIUR: in particolare, nelle Olimpiadi di Italiano, Matematica, Fisica, Informatica, Chimica, Scienze naturali, Lingue e civiltà classiche, Astronomia, Filosofia e Statistica, nei concorsi di New Design ed Economia e nella Gara nazionale per gli alunni degli istituti professionali e per gli alunni degli istituti tecnici. Il premio per ciascun giovane campione prevede una borsa di studio in denaro e la possibilità di partecipare a un Campus, unico nel suo genere, per sviluppare competenze di cittadinanza economica. L’obiettivo è quello di sostenere gli alti potenziali, far crescere una generazione di giovani eccellenti e consapevoli, rafforzare la cittadinanza economica, sviluppare il capitale umano individuale e, di conseguenza, aumentare il capitale sociale del Paese. Tutto questo attraverso una nuova forma di collaborazione virtuosa tra istituzioni pubbliche e soggetti privati a sostegno dei giovani meritevoli e della scuola.

Progetto “Eraclito 2000”

Quanto invece alle borse di studio erogate da Eraclito 2000, le stesse sono finalizzate alla partecipazione al Master in “Comunicazione, Impresa, Banche ed Assicurazioni”. Più nello specifico, si rivolgono a studenti universitari italiani e stranieri con votazione 110 e lode, con titolo (diploma universitario triennale o di laurea – triennale/specialistica/magistrale) conseguito entro i termini del piano studi e consente l’accesso gratuito ai corsi. Il tutto, in collaborazione con il Festival Nazionale delle Culture di Pisa.

Eraclito 2000 sviluppa da venti anni attività formative rivolte ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro con l’idea centrale di creare una interrelazione diretta tra l’associazione e il tessuto socio-economico regionale e nazionale.

Tutte le borse erogate dalla Fondazione sono e saranno destinate a giovani motivati e meritevoli che, per ragioni economiche, non possono altrimenti essere orientati agli studi universitari/economici. L’ammontare viene calcolato in base a calcoli prospettici e di massima e potranno essere variati in base agli indirizzi forniti dal consiglio di amministrazione.

 

Top