L’Educazione Finanziaria : Motore del Sistema Economico

TEMI E SCOPO

La Fondazione Global Thinking Foundation nasce in data 19 aprile 2016, per iniziativa di Claudia Segre, nel ricordo di Angelo Renato Chiodi, con lo scopo di aiutare giovani studenti dotati di talento ad intraprendere percorsi professionali in cui vi sia la combinazione di qualità umane e professionali, per diffondere i principi di educazione finanziaria e di “cittadinanza economica” tra studenti e investitori.

Come precisato nell’articolo 2 dello Statuto, quest’ultima si propone di perseguire esclusivamente finalità di pubblica utilità e di solidarietà sociale; in particolare, ha per oggetto:

  • l’erogazione di borse di studio per studenti in possesso di requisiti di merito nel campo dell’economia e della finanza, come – di volta in volta – stabilito dal consiglio di amministrazione; i criteri per l’assegnazione delle borse di studio includono la media delle votazioni conseguite dal candidato, il reddito della famiglia, il numero di figli facenti parte del nucleo familiare, e altri meriti particolari, come – di volta in volta – stabiliti dal consiglio di amministrazione della Fondazione con apposito regolamento;
  • la diffusione della conoscenza e la promozione di attività di elevazione civile, storica, culturale, artistica e di tutela dei diritti civili;
  • attività di beneficenza;
  • attività accessorie a quelle di cui ai punti precedenti, in quanto integrative delle stesse, purchè nei limiti consentiti dalla legge.

Per realizzare i propri obiettivi, la Fondazione individua progetti attuabili a breve, medio e lungo termine. La diffusione per una cultura economica più estesa riguarda tutto il mondo finanziario, in cui Global Thinking Foundation si impegna a valorizzare i progetti presso tutti le istituzioni e target finanziari e assicurativi.

I progetti vengono esaminati da un comitato scientifico, costituito da persone di esperienza e prestigio nei settori dell’economia e della finanza che portano quindi la loro esperienza e autorità nei settori specifici.

Una speciale attenzione viene dedicata agli studenti, in quanto investitori e risparmiatori di domani, sempre più alla ricerca di risposte e guide tra gli intricati percorsi della finanza contemporanea. La Fondazione aiuta e sostiene giovani studenti talentuosi e meritevoli a intraprendere percorsi professionali nei settori economico-finanziari del nostro Paese e le loro famiglie, in un impegno coerente alle tematiche di inclusione sociale ed economica.

La Fondazione si spende in questo senso anche con l’impegno personale del singolo, mettendo a disposizione i componenti del Consiglio di Amministrazione per interventi e lezioni all’interno di Università, Licei ed Istituti italiani, promuovendo i principi di cittadinanza economica sui banchi di scuola.

L’erogazione di borse di studio agli studenti più meritevoli è parte integrante della filosofia e dello scopo stesso della Fondazione, che elargisce questi premi secondo criteri precisi, decisi dal Consiglio di Amministrazione. I parametri che vengono presi in considerazione includono la media delle votazioni del candidato, il reddito famigliare, il numero di figli compresi nel nucleo famigliare ed altre considerazioni particolari decise individualmente a seconda del contesto e della finalità della borsa di studio stessa. Questi premi in denaro o di partecipazione vengono sostenuti da fondi propri della Fondazione o attraverso la promozione e realizzazione di iniziative di beneficienza a favore degli studenti in possesso dei requisiti necessari e che dimostrino interesse verso il campo della finanza e dell’economia.

Una parte dell’impegno profuso si rivolge poi agli adulti e alle famiglie: sulla base della condivisione di principi e valori comuni con FEDUF, ADICONSUM e il Museo del Risparmio, nel corso del 2016 sono stati avviati progetti in collaborazione che hanno portato allo sviluppo di contenuti didattici su temi economico-finanziari, anche per gli Educatori Finanziari, e all’organizzazione di eventi sul territorio nazionale.

In stretta collaborazione con ASSIOM FOREX, l’Associazione degli Operatori dei Mercati Finanziari, la Fondazione erogherà – nel corso del 2017 – corsi di formazione e aggiornamento certificati ISO 9001 e articolati su tre filoni: pianificazione famigliare, pianificazione finanziaria e pianificazione professionale. I corsi si avvarranno del sostegno di istituzioni e operatori della società civile e sono rivolti anche a Uffici Confidi, sportelli anti usura e associazioni a tutela delle donne contro la violenza.

La missione di Global Thinking Foundation comprende, infatti, un’altra tematica importante: le politiche di genere. Al fine di aiutare le donne vittime di abusi fisici e psicologici, la Fondazione si impegna a promuovere una cultura di prevenzione e supporto: attraverso attività di beneficenza, di fundraising e informative, Global Thinking Foundation mette a disposizione le proprie risorse umane e finanziarie per offrire alle vittime un sostegno e un’opportunità di rinascita. Non solo all’interno di storie di abusi, ma anche nell’ambito delle differenze di genere, le donne hanno un accesso limitato e, in alcuni casi estremi, mancato alle risorse finanziarie, creando gravi ostacoli alla loro autonomia e alla possibilità di un contributo fattivo al sostegno della famiglia. La donna viene quindi emarginata dal proprio ruolo centrale all’interno del nucleo famigliare. Uno dei comportamenti strategici spesso attuati è quello di isolare la donna e rompere ogni possibile legame amicale e addirittura lavorativo: la violenza economica che subisce la vittima comprende, infatti, maltrattamenti come il sequestro del reddito e l’impossibilità di accedere al conto cointestato, lasciando la donna senza la possibilità di accedere a una qualsiasi forma di pagamento. Il partner è quindi in grado di creare un controllo totale sui movimenti della donna, che raramente riesce a chiedere aiuto e a raggiungere la propria libertà.

II – I PROGETTI DELLA FONDAZIONE

  • Global Thinking Foundation è Partecipante Sostenitore di FEDUF, la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio dell’ABI, Associazione Bancaria Italiana. Insieme a FEDUF ha organizzato nel 2017 il Convegno “FINANCIAL OVERCONFIDENCE: quella sottile linea di pericolo tra noi e i nostri investimenti in un mercato sempre più complesso” nell’ambito del Salone del Risparmio e un incontro sulle “Nuove Proposte di Alternanza Scuola Lavoro 2017-2018”. Ha inoltre partecipato attivamente al progetto “Che Impresa Ragazzi!” per le scuole superiori di secondo grado.
  • Global Thinking Foundation è partner dell’associazione Eraclito2000 e ha supportato fattivamente la XXIV Edizione 2017 del Master in Comunicazione, Impresa, Banche e Assicurazioni (CIBA) devolvendo 7 borse di studio agli studenti selezionati nell’ambito del programma didattico dell’associazione. Eraclito 2000 sviluppa da venti anni attività formative rivolte ai giovani che si affacciano al mondo del lavoro con l’idea centrale di creare una interrelazione diretta tra l’associazione e il tessuto socio-economico regionale e nazionale sostenendo gli studenti più meritevoli.
  • Sempre con l’intento di individuare talenti nel loro percorso di crescita, GLT Foundation ha erogato diverse borse di studio a beneficio degli studenti delle scuole superiori vincitori delle Olimpiadi del MIUR per il Progetto “Fuoriclasse della Scuola” nell’ambito del protocollo di Intesa tra MIUR, Feduf e il Museo del Risparmio. Con quest’ultimo, GLT Foundation ha sviluppato delle ulteriori sinergie, sostenendo i progetti del Museo volti a fornire intrattenimento educativo (Edutainment) attraverso tecnologia ed interattività, per aiutare giovani ed adulti nel proprio percorso di Educazione Finanziaria.
  • L’ambito di ricerca della Fondazione si sviluppa anche a livello globale, collaborando a progetti di analisi e indagine sulle tendenze finanziarie insieme al Global Financial Literacy Excellence Center (GFLEC) della George Washington University. GFLEC si posiziona tra i centri leader nella ricerca sull’educazione finanziaria: i progetti del centro influenzano infatti da vicino la sfera politica, contribuendo a diversi programmi sulla financial literacy per scuole, ambienti lavorativi e comunità.
  • D2 – Donne al quadrato è un’iniziativa in collaborazione con ASSIOM FOREX, che vede coinvolte tutte le donne che, forti di un’esperienza nel mondo della finanza, si sono rese disponibili a tenere corsi di educazione finanziaria gratuiti e certificati ISO 9001 ad altre donne che vivono un momento di difficoltà e/o vogliono rientrare nel mondo del lavoro. È stata creata una Task Force che da un lato insegna una gestione consapevole del bilancio famigliare e dall’altro contribuisce ad accelerare il processo d’inclusione sociale per quelle donne che escono da situazioni di isolamento economico. Global Thinking Foundation e ASSIOM FOREX con questo progetto hanno infatti raggruppato donne che, provenendo dalle sale operative o da attività bancarie ed istituzionali, possiedono solide conoscenze in ambito finanziario che possono mettere a disposizione di chi vuole tornare protagonista della propria vita, riappropriandosi di una dimensione sociale e professionale. In particolare, gli strumenti che GLT Foundation può trasferire attraverso questa iniziativa, possono servire a far cogliere alle donne le opportunità legate ai nuovi modi di gestire le risorse, dalla sharing alla digital economy. Per raccogliere queste sfide, è necessario possedere un background finanziario ed economico che consenta di approcciarsi da imprenditrici alle proprie attività o che, più semplicemente, fornisca quelle nozioni di pianificazione finanziaria utili per organizzare il budget familiare, permettendo di risparmiare il necessario per la sicurezza legata alla salute, ai figli ed alla longevità.
  • In collaborazione con la VI Commissione Finanze della Camera dei Deputati, Global Thinking Foundation ha realizzato il Glossario di Educazione Finanziaria “Parole di Economia e Finanza”. Un Team di ragazzi laureati coadiuvato dal nostro Consiglio d’Amministrazione e dai professionisti del Comitato Tecnico Scientifico ha riunito i concetti che compongono la finanza odierna in un mezzo esplicativo ed esaustivo, offrendo un supporto al dibattito sull’evoluzione dei mercati finanziari e sulla “Financial Inclusion”. Con più di 350 vocaboli economici e finanziari spiegati, il Glossario si rivolge non solo agli studenti delle scuole superiori ed universitari ma soprattutto alle famiglie e ai nuovi investitori, coprendo gli argomenti più attuali di economia, finanza e storia economica con un linguaggio semplice e accessibile. Disponibile anche in versione digitale, “Parole di Economia e Finanza” è stato pubblicato da Giunti Editore e distribuito gratuitamente per oltre 125.000 copie a studenti e insegnanti: la seconda edizione aggiornata sarà disponibile nel 2018.
  • L’emendamento sull’alfabetizzazione finanziaria inserito nel Decreto salva-risparmio recentemente approvato porterà all’integrazione, nell’offerta formativa per gli studenti, di strumenti utili per comprendere la finanza. Ma la conoscenza dei rischi, dei prodotti finanziari e della terminologia di base sono gli obiettivi per una strategia nazionale per l’educazione finanziaria, assicurativa e previdenziale che è diventata una priorità per i Millennials come per gli adulti. Per questo la Fondazione ha attivato uno Sportello dedicato alle tematiche di Previdenza e Assicurazione per spiegarne rischi, garanzie, ed esigenze di copertura fondamentali e necessarie nel vivere quotidiano delle famiglie da integrarsi in un discorso più ampio di pianificazione famigliare.
  • Il progetto FamilyMI ha vinto il bando della Fondazione Cariplo, avviando così una serie di iniziative sul territorio comunale di Milano e nazionale, in collaborazione con FEDUF, Fondazione Polimi e ABI. Da Ottobre, il sito omonimo offre la possibilità di colmare le proprie lacune in ambito finanziario, economico e previdenziale attraverso un questionario, diviso per argomenti e difficoltà. Ogni argomento è collegato a brevi video esplicativi (pillole) che aiutano il soggetto interessato (investitore, risparmiatore, famiglia) ad approfondire le tematiche. Dalle obbligazioni ai cambi, fino ai certificates, l’utente intraprende un viaggio interattivo che confluisce su diverse azioni sul territorio, volte a migliorare il proprio approccio a investimenti e risparmi.
  • Dal 2 all’8 Ottobre 2017 si è svolta la World Investor Week, la settimana mondiale dell’investitore, promossa da IOSCO, il forum mondiale che raccoglie gli operatori dei mercati finanziari nazionali. Insieme a CONSOB, IOSCO ha presentato in tutta Italia una campagna mondiale di sensibilizzazione in termini di educazione finanziaria, al risparmio e agli investimenti, coinvolgendo non solo le associazioni del settore, come Global Thinking Foundation, ma anche Scuole e Comuni. Tutte le attività sono state offerte gratuitamente ai cittadini per fornire loro mezzi importanti dalla pianificazione famigliare a quella professionale e previdenziale.

Top