Coronavirus, lettera a Conte e Colao: più donne nei luoghi decisionali [ilmattino.it]

Share
14 Aprile 2020 RASSEGNA STAMPA

«Quattro donne su 17 non sono solo un mancato riconoscimento al patrimonio di competenze femminili ma non offrono nemmeno una giusta rappresentazione della nostra Italia. Chiediamo fin da ora che nelle Commissioni e nelle task force, costituite e da costituirsi, per gestire la “fase 2” dell’emergenza, si valorizzi il talento femminile e sia inserito un adeguato numero di donne capaci, commisurato alla rappresentanza femminile di questo Paese, che è la metà della popolazione».

Anche Claudia Segre Presidente di Global Thinking Foundation ha risposto all’appello lanciato con l’hashtag #datecivoce.

Per leggere l’articolo completo clicca qui