Educazione Finanziaria prima di tutto – IT Forum Newsletter

Share
2 August 2016 ARTICOLI IN COLLABORAZIONE CON GLT FOUNDATION

Borse di studio per gli studenti fenomeni con “I Fuoriclasse della Scuola”, la collaborazione col progetto Eraclito e quella col Museo del Risparmio a Torino. Sono alcune, e nemmeno tutte, delle iniziative già attivate dalla Global Thinking Foundation, associazione no profit nata lo scorso aprile per iniziativa della “vulcanica” Claudia Segre, senior private banker di Banca Euromobiliare, membro del board di AssiomForex e nome noto nell’ambiente dell’investment in Italia. Obiettivo: “l’educazione finanziaria prima di tutto”.

Del resto, gli investitori del Belpaese sono spesso molto lontani da questo tipo di tematiche. Basti pensare a cosa è successo ai detentori di obbligazioni bancarie subordinate delle quattro banche salvate lo scorso novembre. Insomma, come dice l’Ocse: gli italiani fanno peggio dei loro cugini europei e americani quando si parla di educazione finanziaria.

È da questa consapevolezza è nata la sfida di Claudia Segre di voler diffondere i principi di educazione finanziaria e di “cittadinanza economica”, come spiega in questa intervista a Itf News.

Dr. ssa Segre, come sviluppare una concreta “educazione finanziaria”?

Quello che abbiamo notato in questi primi mesi di attività, sia in ambito scolastico sia tra gli investitori, è l’esigenza di accedere a conoscenze economico finanziarie di base, che oggi non vengono fornite né dai media né dalle scuole. La Global Thinking Foundation è nata a fine aprile con l’obiettivo di promuovere attività accessibili a tutti legate proprio allo sviluppo dell’educazione finanziaria tra studenti, investitori e azionisti, grazie anche al coinvolgimento di professionisti esperti in diversi campi: dai mercati finanziari alla compliance fino al settore legale.

Ci può raccontare alcuni dei progetti già in atto?

In questo momento abbiamo avviato rapporti e stiamo già collaborando con la Feduf, la Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio costituita dall’Abi. In particolare, supportiamo il progetto “I Fuoriclasse della Scuola” collegato ad un Protocollo d’Intesa tra il Miur (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) e la Feduf, volto a valorizzare i giovani talenti della scuola italiana, nell’ambito del quale sono già state erogate alcune borse di studio. Inoltre abbiamo organizzato lo scorso 7 giugno a Milano un evento legato al progetto di Alternanza Scuola Lavoro condotto da Feduf. Altre collaborazioni già avviate sono quelle con il progetto Eraclito 2000, che eroga borse di studio finalizzate alla partecipazione al Master in “Comunicazione, Impresa, Banche ed Assicurazioni” a Pisa, e quella con Xtrade Europe Ltd, per cui organizziamo webinar rivolti agli investitori finali.

Qualche progetto futuro che può anticiparci?

Vi sono altri progetti in cantiere, più a medio termine, con nuove collaborazioni legate anche al Museo del Risparmio di Torino. Inoltre a ottobre si terrà a Milano il nostro evento inaugurale, che coinvolgerà alcuni partecipanti del nostro comitato scientifico e a cui prenderanno parte ospiti internazionali di rilievo. In questa occasione tracceremo il quadro economico e finanziario e inquadreremo le principali attività della Fondazione per il biennio 2017-2018.

a cura di Sara Mortarini

http://news.itforum.it/content/educazione-finanziaria-prima-di-tutto_16215OU58R2391F