Educazione finanziaria, una sfida sistemica per il futuro

Share
20 September 2017 RASSEGNA STAMPA

Dopo gli incontri di Parigi dello scorso maggio dove i rappresentanti di banche centrali e Ministeri delle Finanze dei 15 Paesi partecipanti all’indagine P.i.s.a. (Programma Internazionale per la valutazione dell’allievo) si sono confrontati sulle strategie nazionali già attuate con successo sui temi dell’educazione finanziaria, finalmente anche in Italia, con il via libera del Comitato appositamente istituito, si potranno avviare valutazioni puntuali sull’impatto di una strategia nazionale puntuale sui giovani e la società civile.

L’Italia, nell’ultima rilevazione, aveva migliorato leggermente il suo posizionamento pur rimanendo al di sotto della media OCSE, ma superando la Spagna.

Tra i Paesi del G20 l’Italia è quindi in netto ritardo a fianco di Argentina, Messico e Arabia Saudita. E, tenendo presente che solo il 48% degli adulti nei Paesi G20 è in grado di rispondere correttamente al 70% delle domande basilari di educazione finanziaria, è evidente che c’è molto da fare sia tra gli studenti che per le famiglie e quindi gli adulti.

 

Continua a leggere