Piazza Affari cade coi bancari, fa eccezione Mps – Milanofinanza.com

Share
28 July 2016 RASSEGNA STAMPA

Si aggravano le perdite per Piazza Affari con l’indice Ftse Mib che ora segna un calo dell’1,83% a quota 16.553 punti, decisamente più di quanto perdono Francoforte (-0,02%), Parigi (-0,25%) e Londra (-0,20%). L’indice milanese è trascinato al ribasso dai titoli bancari, con l’unica eccezione di Mps  che segna un +0,93% a 0,2925 euro grazie al piano di derisking che porterà allo spin-off della bad bank e alle ultime indiscrezioni che vendono Atlante 2 intervenire nell’acquisto dei crediti deteriorati del gruppo pagando il 32% del valore nominale, rispetto a un valore di carico al 36,7%. Male, viceversa, il Banco Popolare  (-3,42%), Bpm (-4,74%), Intesa Sanpaolo  (-3,52%) e Unicredit  (sospesa al ribasso con un calo teorico del -4%). Tra gli industriali vendite copiose su Fca (-3,78%) e soprattutto Saipem  (-9,12%).

Continua a leggere