Progetto Dipendenze: NO Grazie!

Share

“Dipendenze: NO Grazie!”

 

Progetto volto al contrasto delle dipendenze senza sostanze

 

Il progetto, presentato dalla Global Thinking Foundation nell’ambito dell’istruttoria pubblicata da Banca d’Italia che è stato ammesso a finanziamento, è focalizzato sui temi della ludopatia/gioco d’azzardo, del trading online – nell’accezione in cui questa modalità di investimento è percepita come un gioco – e dello shopping compulsivo, forme di dipendenza senza sostanza che hanno un impatto molto evidente sul budget familiare, esponendo i cittadini e le famiglie a problematiche legate a sovraindebitamento e al rischio di essere vittime di fenomeni di usura ed estorsione.

 

 

Il progetto “Dipendenze: NO Grazie! nasce dalla necessità di mantenere vivo il dibattito sul tema delle dipendenze senza sostanza, di sensibilizzare l’opinione pubblica, attraverso un’analisi del fenomeno che ne evidenzi la complessità e la multifocalità, e di affrontare il problema con un’ottica innovativa, che metta al centro la persona, la costruzione della sua identità, la capacità di esercitare il pensiero critico e quella di proiettarsi nel futuro per fare scelte consapevoli.

 

Parlare di dipendenze senza sostanza vuol dire prendere in considerazione e affrontare, contemporaneamente e in maniera imprescindibile, aspetti sanitari, giuridici, finanziari e sociali, concentrando l’attenzione sulle dinamiche relazionali, educative e comportamentali.

 

Il progetto riguarderà il Comune di Palermo e, in particolare coinvolgerà alcuni quartieri caratterizzati da situazioni legate a forme di esclusione e disagio sociale, in cui verranno costituiti 4 sportelli di ascolto e supporto per una costante azione di prevenzione, sensibilizzazione e recupero dei soggetti affetti da dipendenza, per diventare luoghi di dialogo e punto di riferimento per ragazzi e giovani. I quartieri coinvolti saranno la Kalsa, Montegrappa-Santa Rosalia, Borgo Vecchio e Brancaccio, presso le seguenti realtà, che costituiranno un avamposto di legalità e lavoreranno in rete per tutelare tutti i soggetti maggiormente vulnerabili.

 

I beneficiari delle attività saranno: i residenti dei quartieri Kalsa, Montegrappa-Santa Rosalia, Borgo Vecchio e Brancaccio, i ragazzi, preferibilmente di età compresa tra i 16 e i 18 anni, le famiglie dei ragazzi coinvolti, gli insegnanti e i formatori che saranno coinvolti nelle attività, operatori sociali e sanitari, la cittadinanza tutta.
All’attività di ascolto da parte degli sportelli seguiranno percorsi di informazione e formazione rivolti ai ragazzi, alle loro famiglie e agli insegnanti, dei veri e propri laboratori per conoscere il problema delle dipendenze senza sostanza, acquisire una maggiore consapevolezza di sé e capire il valore del denaro al fine di prevenire fenomeni di sovraindebitamento e usura.

 

Per questo motivo, è stato strategica la scelta di creare una rete di partner che coinvolga attori istituzionali, sociali, del terzo lettore, del mondo no profit e dell’associazionismo, questo per dare voce a tutte le diverse sfumature del fenomeno, traendo vantaggio da esperienze diverse, da profili e competenze specifiche, dallo scambio di buone prassi, per rinvigorire le sinergie con e tra i vari soggetti coinvolti e per massimizzare l’impatto sociale.

 

LA PARTNERSHIP CHE VINCE!

 
 
 
 
 
 
 
 

I partner e i sostenitori del Progetto Dipendenze: NO Grazie!

I partner del Progetto Dipendenze : NO Grazie!:
1. Comune di Palermo
2. ASP Palermo
3. Questura
4. Università di Palermo, Dipartimento Scienze Psicologiche
5. Studio Legale Gattai, Minoli
6. The Project Player
7. Greece Needs Love
8. Associazione Le Agende Rosse -Casa di Paolo
9. Associazione Centro Accoglienza Padre Puglisi
10. Parrocchia SS. Pietro e Paolo
11. Associazione Life and Life
12. Associazione Protezione Sociale Italiana
13. Associazione Omnia
14. Farm Cutural Park di Favara
15. Associazione di promozione sociale 5atuttotondo
16. Associazione Dare Voce al Silenzio ONLUS
17. Liceo Keynes
18. IGenius
19. Cinnamon _ Digital Cinema Production

Il progetto ha inoltre ricevuto il patrocinio da parte di:
1. Comune di Palermo
2. ANCI Sicilia
3. ASVIS
4. Ordine Assistenti Sociali Regione Sicilia
5. Ordine provinciale dei Tecnici sanitari radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione di Palermo
6. Ordine dei Medici di Palermo