Empower Your Life: il Think Tank per la diversity, l’inclusione e la sostenibilità

Think Tank per l’ Empowerment femminile: GLT Foundation e dieci tra le maggiori società di gestione del risparmio internazionali, insieme per impegnarsi fattivamente con iniziative e progetti per la diversità (DE&I), l’educazione finanziaria e l’inclusione sociale e di genere

Nasce Empower Your Life, il Think Tank che intende unire sinergicamente le forze per fare sistema intorno a temi che sono fondamentali per la diversità, e la sostenibilità economica e sociale.

Il primato di GLT

Per la prima volta una fondazione no profit, Global Thinking Foundation, attiva sul fronte dell’educazione finanziaria con una sensibilità particolare ai temi della diversità e della sostenibilità, riunisce dieci tra le più importanti società di gestione del risparmio. Società che hanno da sempre dimostrato impegno e proattività nei confronti di questi temi: Allianz GI, Fidelity International, Invesco, JP Morgan AM, Lazard Fund Managers, Nordea AM, Pictet AM, Schroders, Standard Life Aberdeen, e State Street.

Origine del nome

Il nome del Think Tank, Empower Your Life, racchiude il senso profondo dell’iniziativa: alfabetizzazione finanziaria e consapevolezza sono due tasselli necessari di un percorso di evoluzione della società a tutti i livelli, per una maggiore inclusione sociale e di genere, non solo a tutela, ma anche a valorizzazione, della diversità. Inoltre, questo Think Tank ha come obiettivo di disseminare una più diffusa cultura economico-finanziaria che permetta di comprendere il valore della sostenibilità e di una piena inclusione finanziaria di tutte e di tutti.

Il manifesto di
Empower Your Life

lo sviluppo di competenze economico-finanziarie, al pari di qualsiasi altro tipo di conoscenza, è imprescindibile per chiunque perché sono Life Skills.

ciascuno, nel proprio ambiente di lavoro, può attivarsi con azioni responsabili sul tema dell’equità di genere e non solo (DE&I).

la diversity abbraccia politiche attive nel mondo del lavoro, in un moto comune alla responsabilità sociale, all’etica, all’integrazione e al rispetto reciproco in un’ottica intersezionale.

i soffitti di cristallo che ostacolano la parità salariale e di accesso alle posizioni apicali rappresentano un danno alla competizione sana e alla produttività, non solo aziendale ma per il nostro Paese.

la rivoluzione digitale rappresenta un’opportunità per cogliere il cambiamento proattivamente, la “disoccupazione tecnologica” si vince con la formazione al digitale che comprende anche le tutele sulla cybersecurity e verso le cyberviolenze sul posto di lavoro.

il mondo del lavoro ci pone di fronte a una sfida per massimizzare il proprio potenziale canalizzando le energie verso una crescita professionale in linea con i tempi e il cambiamento in atto nel rispetto dell’equilibrio vita privata/lavoro.

la crescita sostenibile di un Paese passa attraverso la piena consapevolezza delle dinamiche di inclusione sociale e finanziaria volte a preservare il benessere personale di tutti.

il successo non si ottiene con l’improvvisazione, è necessario un bagaglio di esperienze forti e condivise che rafforzano il raggiungimento di obiettivi ambiti

lo sviluppo di competenze economico-finanziarie, al pari di qualsiasi altro tipo di conoscenza, è imprescindibile per chiunque perché sono Life Skills.

ciascuno, nel proprio ambiente di lavoro, può attivarsi con azioni responsabili sul tema dell’equità di genere e non solo (DE&I).

la diversity abbraccia politiche attive nel mondo del lavoro, in un moto comune alla responsabilità sociale, all’etica, all’integrazione e al rispetto reciproco in un’ottica intersezionale.

i soffitti di cristallo che ostacolano la parità salariale e di accesso alle posizioni apicali rappresentano un danno alla competizione sana e alla produttività, non solo aziendale ma per il nostro Paese.

la rivoluzione digitale rappresenta un’opportunità per cogliere il cambiamento proattivamente, la “disoccupazione tecnologica” si vince con la formazione al digitale che comprende anche le tutele sulla cybersecurity e verso le cyberviolenze sul posto di lavoro.

il mondo del lavoro ci pone di fronte a una sfida per massimizzare il proprio potenziale canalizzando le energie verso una crescita professionale in linea con i tempi e il cambiamento in atto nel rispetto dell’equilibrio vita privata/lavoro.

la crescita sostenibile di un Paese passa attraverso la piena consapevolezza delle dinamiche di inclusione sociale e finanziaria volte a preservare il benessere personale di tutti.

il successo non si ottiene con l’improvvisazione, è necessario un bagaglio di esperienze forti e condivise che rafforzano il raggiungimento di obiettivi ambiti

ADVISORY BOARD

Barbara Balucani

Head of Marketing, Schroders Italy

Da 20 anni mi occupo di marketing e di finanza e una delle mie parole preferite nel lavoro come nella vita è opportunità. Credo che tutti ne meritiamo una e credo che la conoscenza sia la via per ottenerla. Sono felice di dare il mio contributo professionale e personale a questo gruppo di lavoro che si propone proprio di dare alle persone un’opportunità attraverso la diffusione della conoscenza.

Stefano Dallafina

Head of Marketing, Inclusion-Diversity & Equity Ambassador, State Street International Bank GmbH Italia

Molto curioso e attratto da novità e unicità e ambizioso, amo il basket e tifo per il Milan. Sono da circa 30 nel mondo della finanza internazionale e già nei lontani anni 2000 ho capito quanto fosse importante parlare, e soprattutto fare, di inclusione e diversità.

Carla Maienza

Client Servicing and Sales Support Manager – Pictet AM Italia

Di origini siculo-argentine (amo la cassata, ma non ballo il tango), dal 2001 lavoro nel settore finanziario internazionale e nel 2015 decido di diventare Sommelier per consacrare la mia passione per il vino. Grazie alla mia partecipazione in Tibevo.it riesco ad esprimere ulteriormente le mie doti di PR e creatività. Amo ascoltare generi musicali molto diversi tra loro e ammirare la bellezza che le persone e la natura ci regalano. Credo che sia fondamentale diffondere conoscenza e rafforzare le relazioni tra di noi per eliminare pregiudizi ed discriminazioni.

Laura Nateri

Managing Director, Head of Italy Lazard Fund Managers

Figlia di un’isola magica, la Sardegna, che ho lasciato presto per coltivare i miei studi universitari, porto sempre con me il calore del sole, l’energia vitale del mare e la forza del vento che mi ha consentito di raggiungere diversi approdi, professionali e personali. Diversità, inclusione, vision e sostenibilità fanno parte perciò del mio DNA e hanno un comune denominatore: la consape­volezza che cambiare si può e si deve.

Rita Schirinzi

Head of Marketing Italy and Iberia, Invesco

Fiducia, trasparenza ed esperienza. Queste infatti le parole che mi guidano ogni giorno, sia sul lavoro che nella vita privata. In qualità di Head of Marketing Italy and Iberia di Invesco posso perciò esprimere la mia creatività, lavorare proficuamente con i colleghi del team in tutto il mondo e, inoltre allo stesso tempo, perseguire un obiettivo a lungo termine: diffondere l’educazione finanziaria.

Claudia Segre

Presidente, Global Thinking Foundation

Piemontese doc, innamorata della musica e della danza, si appassiona durante gli studi universitari alle dinamiche internazionali e alla geopolitica, che diventeranno infatti – insieme alla Formazione Finanziaria – il suo impegno.

La nascita della sua Fondazione tre anni fa muove perciò da queste basi e articola il suo impegno nella sfera della diversity. Per Claudia ogni essere umano è unico e, come tale, portatore di diritti e responsabilità che di conseguenza garantiscono la propria e altrui libertà: per questo motivo, si dedica a progetti e iniziative volti a fare della Diversity un’opportunità di crescita economica per i Paesi in via di sviluppo.

Fabio Caiani

Managing Director, Head of South East Europe Nordea, Conleys

Milanese e amante della natura nella quale amo rifugiarmi appena possibile, sportivo “teorico” più che pratico… Insomma, citando una canzone di qualche tempo fa, “son pieno di contraddizioni, che male c’è”.

Lavoro per lo sviluppo di un mondo sostenibile. Nutro infatti passione per il mondo finanziario, un connubio potente che credo sarà in grado di rivoluzionare il pianeta e portare al superamento di logiche secolari.

Sappiamo dunque cosa occorre fare e la possibilità di comunicare e influire come non mai. Ho la fortuna di lavorare in un azienda storicamente attenta e sensibile alle tematiche ESG. Interagire ogni giorno con persone, in Italia o in Europa, mi dà l’energia e l’entusiasmo per affrontare da quasi 30 anni le sfide del cambiamento.